Annapia Sogliani,
Chi sono

Annapia Sogliani pittrice

Annapia-Sogliani-pittore-treviso

Mi chiamo Annapia Sogliani. Sono nata a Treviso da una famiglia di artisti, musicisti e pittori. Ed ho sempre coltivato la passione di dipingere, sperimentare, manipolare.

Mi sono formata partecipando a corsi e workshops di illustrazione presso la Scuola Internazionale di Sarmede e presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata.

Ligure per parte di madre, ho sempre osservato affascinata, i Mezzari genovesi appesi ai muri di casa.  Questi grandi teli in cotone stampato riccamente decorati con animali domestici o selvatici, insetti, uccelli,  fiori coloratissimi e al centro l’albero della vita, sono stati portati in Europa dall’India sulle navi dei mercanti a partire dal XVII secolo e si sono molto diffusi in Liguria. Utilizzati come abiti o per decorare la casa, sono stati per lungo tempo vanto delle manifatture genovesi.

Oggi vivo  e lavoro  come pittrice  e ceramista. Nel tempo, sono riuscita a far diventare il mio 

mestiere, quella che era per me una grande passione. Con impegno e fatica, ho lasciato la mia   professione, ho cambiato vita e Paese, mi sono trasferita a Parigi per otto  anni, formandomi  alla ceramica, con Odile e Loïc Pichon per sperimentare la manipolazione della terra e la scultura e poi all’atelier Ceramuse con Isabelle Lamarre per imparare il tornio.

In Italia conoscevo una ceramica riccamente decorata e in Francia ho scoperto il Gres, più sobrio. Tra Design e Tradizione, ho cercato di fondere questi due stili ed ho continuato a lavorare il Gres, decorandolo pero’ agli engobbi con motivi floreali e animali, anche di tradizione ligure, sempre presenti nel mio immaginario.

Ecco percio’ che fiori, foglie, animali infondono anima e poesia alle mie creazioni: ceramiche e quadri.

A Parigi ho avuto modo di confrontarmi all’ Arte Contemporanea Internazionale ed ho maturato l’idea che per me, essere artista e artigiano d’arte è, per scelta, trasmettere la Bellezza.

Mi ispiro anche alle parole di Papa Giovanni-Paolo II che scrisse nella Lettera agli artisti: “… La bellezza è la vocazione rivolta all’artista dal Creatore col dono del “talento artistico”. E, certo, anche questo è un talento da far fruttare, nella logica della parabola evangelica dei talenti…”

E Papa Francesco aggiunse:  “Voi siete chiamati, mediante i vostri talenti e attingendo alle fonti della spiritualità cristiana, a proporre un modo alternativo di intendere la qualità della vita… La vostra ricerca della bellezza in ciò che voi create sia animata dal desiderio di …servire la creazione e la tutela di “oasi di bellezza”… di servire la bellezza della qualità della vita delle persone e della loro armonia con l’ambiente…”

Ho esposto in Italia, Francia, Belgio e Polonia.

Oggi vivo a Treviso. Partecipo a Mercati e Saloni in Italia ed Europa e animo laboratori e Workshop di ceramica, pittura ed arte-terapia perché amo trasmettere la mia passione per questo mestiere e per la vita in generale, nella convinzione che, con impegno, è possibile cambiare vita e realizzare i sogni più importanti.

Critiche d’arte: https://latelierdannapia.altervista.org/critiche-darte/

Annapia-Sogliani-scultore

Annapia Sogliani ceramista